Adottare una strategia di sviluppo basata sul modello (MBD) per migliorare le prestazioni delle batterie

Webinar su richiesta

Dall'elettrodo al sistema, scopri come Saft progetta batterie con anodi ad alta capacità

Oggi, media e governi pongono sempre più enfasi sul concetto di “elettrificazione”, costringendo le aziende del settore a dover rispondere in modo tempestivo per rimanere competitive sul mercato. Inoltre, la progettazione e le prestazioni delle batterie costituiscono un fattore chiave nello sviluppo di dispositivi elettrici. Potenza, densità energetica, sicurezza, durabilità, costi...Ogni scelta di progettazione è in grado di influire sul posizionamento dell’azienda, in un mercato in continua evoluzione.

Questa presentazione vuole dimostrare i vantaggi dell'integrazione di una strategia di sviluppo basata sul modello (MDB, Model-Based Development) ovvero l’utilizzo della simulazione sia a livello di componente (elettrodo) sia di sistema. Mostrerà, inoltre, come la simulazione sia in grado di supportare gli ingegneri nel definire i requisiti della cella/batteria, prendendo decisioni progettuali corrette in termini di hardware e software, anticipare eventuali problemi di integrazione dei componenti e prevedere le prestazioni finali del sistema.

Philippe Desprez di Saft presenterà in modo dettagliato le funzionalità di modellazione delle celle avvalendosi di Simcenter Battery Design Studio per prevedere virtualmente le prestazioni di una cella e validare la tecnologia scelta. 

La presentazione tratterà i seguenti punti:

• Funzionalità di simulazione del portfolio Simcenter dedicate alla progettazione di batterie
• Modellazione di celle, ottimizzazione del progetto e impatto della tecnologia sulle prestazioni dei sistemi
• Modellazione multifisica dell'interazione tra sistemi: elettrochimica, gestione termica, controllo, ecc.

Philippe Desprez

Solid-State Program Simulation Expert, Saft

Il Dott. Philippe Desprez è esperto nella gestione di batterie e nell’elettrochimica, nell’ambito MBD di Saft. Dal suo arrivo nel 1997, ha contribuito a far evolvere l'uso del CAE, nelle soluzioni Saft, in uno strumento a valore aggiunto, che viene applicato dalla progettazione delle celle alla progettazione e gestione delle batterie. Ciò ha consentito lo sviluppo di un ampio portfolio di batterie e celle agli ioni di litio, utilizzate in applicazioni industriali come reti elettriche e mobilità. Il Dott. Philippe ha conseguito inoltre il dottorato in ingegneria di processo e ingegneria chimica presso il Nancy Institute.